Scooter d Epoca - Forum

Scooter d Epoca - Forum
Home | Profilo | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Utenti | Il mio Garage | Cerca | FAQ | Policy | RSS

Nel Sito Scooterdepoca.com: Home | Lambretta | Vespa | Ancora Scooter | Restauro | Ricambisti | Targhe
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Scooterdepoca.com
 Tecnica in evidenza
 Progetto Sollevamoto
   Rispondi
 Versione Stampabile
Pagina Precedente
Autore  Discussione Discussione Successiva
Pagina: di 12

Frasca50
Nuovo


Gazzada Schianno - VA
Italy


46 Messaggi
Iscritto dal 2017

Inserito il - 11 mag 2017 :  16:12:20  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
ecco la foto: è un progetto minimalista, ma capace di sollevare anche 400 kg. Ci devo ancora aggiungere il fermaruote, e devo completare il dispositivo per sollevare il fermo di sicurezza.

ore_semplificato.jpg
_ _
Torna all'inizio della Pagina

falghe
Senior


Monticello Conte Otto - VI
Italy


Il mio Garage

1150 Messaggi
Iscritto dal 2011

Inserito il - 11 mag 2017 :  16:19:35  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Bello e semplice. Io ci aggiungerei, a lato del sollevatore idraulico, due bracci incernierati con alle estremità due piedini regolabili in modo che quando alzi li apri e li regoli per stabilizzare il tutto.


.Com
Torna all'inizio della Pagina

alduti
Junior ++


Osoppo - UD
Italy


893 Messaggi
Iscritto dal 2008

Inserito il - 11 mag 2017 :  21:30:55  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Ciao molto bella l'idea,

puoi mettere ancora foto? quando è giù e da sotto?

Troppo belli glì anni 60-70.
Torna all'inizio della Pagina

Frasca50
Nuovo


Gazzada Schianno - VA
Italy


46 Messaggi
Iscritto dal 2017

Inserito il - 12 mag 2017 :  13:48:10  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
rispondo prima a falghe: fatto il progetto mi ero riservato di aggiungere qualcosa per dare maggiore stabilità, se non fosse stata sufficiente. In effetti è già abbastanza rigido e al momento non vedo la necessità di complicare le cose.

Allego una foto della struttura in costruzione, che aiuta a capire il perché delle varie soluzioni adottate.
struttura.jpg
_ _

Per prima cosa si noti la scalatura in altezza tra le cerniere lato cric e quelle dell'altra articolazione: questo fa sì che la linea di tiro attraverso la struttura del piano abbia un angolo utile iniziale per il sollevamento dell'articolazione. Chi ha fatto un sollevatore con tutte le cerniere nelle stesso piano si sarà probabilmente accorto che il piano si deve inclinare (grazie ai giochi delle cerniere e/o all'elasticità della struttura) per creare un angolo sufficiente alla generazione di un tiro verso l'alto. E' poi anche utile sapere che le sollecitazioni che risultano dal "tirare su" l'articolazione possono essere molto importanti, in funzione di molti parametri che andrò a spiegare sotto.

Rigidezza e stabilità in posizione sollevata sono assicurate principalmente dal disegno dell'articolazione, dato che la cerniera del cric possiede giochi notevoli (falghe: questo renderebbe inefficace l'aggiunta di braccetti), garantendo però movimentazione e sostegno del piano.

Ho usato due tipologie di profilati ottimizzati per funzione e sollecitazione: un 100x50x3 per il braccio e le traverse e un 60x20x3 per struttura del piano, articolazione e prolunga della base; poi piastre, tubi e bulloneria varia.
Il 10X50 calza perfettamente sul braccio del cric (LIDL, 23 euro) a cui è collegato semplicemente con un perno che "cuce" il foro all'estremità. Le traverse sono ruotate di 90° perché devono resistere ai carichi importanti durante la prima fase del sollevamento.
Il 60x20 assicura la resistenza del piano (ed è aiutato dal compensato, donde solo tre traverse), dell'articolazione, e della prolunga della base.
Le due cerniere sulle traverse hanno una barra filettata passante (M12), infilata in bussole (16x1.5) e guide (20x1.5), alcune saldate, altre flottanti.
Le ruote alla base dell'articolazione sono quelle del cric.-
I due doppi triangoli che supportano la cerniera superiore dell'articolazione li ho fissati "in opera", allo scopo di minimizzare il gioco dell'insieme articolato (per far salire il piano a entrambe le estremità sin dall'inizio); una necessità, data la scarsa precisione nelle lavorazioni ottenibile con gli strumenti a mia disposizione.
Il puntone di sicurezza (vedi foto precedente) è posizionato per non ostacolare la chiusura e per non dover portare carichi eccessivi: ha vari punti di arresto nelle teste di alcuni bulloni avvitati sulle coste della prolunga della base. Al momento uso un cordino per sollevare puntone, ma troverò una soluzione meno precaria.
Ci sono altri dettagli non senza importanza (se qualcuno volesse adottare il disegno), tra cui appoggi "morbidi dove l'articolazione si appoggia a terra, ecc., più un sacco di trucchi per la costruzione.

Dimensioni e caratteristiche: qualcuno avrebbe magari scelto un diverso compromesso, ma io ho deciso di farlo così.
Misura del piano: 2 metri per 61 cm (la metà di un piano di compensato abete fenolico in offerta in un "brico" della mia zona).
Altezza del piano: 17 cm minimo, fino a circa 85cm.
Capacità di carico: fino a 450 kg, se posizionato in corrispondenza della cerniera del braccio sul piano; ancora circa 250 kg col baricentro più "lontano" di 40 cm.
Bisogna fare ATTENZIONE a dove posizionare il carico (questo vale per tutti i sollevatori con cinematismo simile che usa un cric): oltre alla capacità di sollevamento, bisogna stare "abbastanza" dentro il perimetro di appoggio delle quattro ruote (pena ribaltamento);
Non ricordo quanto pesa (guai dell'età!), ma ben sotto i 100 kg: si sposta facilmente, dopo aver sollevato il piano per non fare strisciare gli appoggi.
(scusate la moto sullo sfondo: i miei scooter sono sotto un telo)


Torna all'inizio della Pagina

igi
Nuovo


Castelnuovo Berardenga - SI
Italy


10 Messaggi
Iscritto dal 2012

Inserito il - 09 ago 2017 :  11:40:57  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Complimenti, veramente ben fatto.
Ottime soluzioni e tutte molto eleganti.
Bravo.
Luigi
Torna all'inizio della Pagina

mikigrant
Senior ++


Altamura - BA
Italy


Il mio Garage

3833 Messaggi
Iscritto dal 2007

Inserito il - 10 ago 2017 :  00:12:46  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Questo progetto non dispiace mi chiedevo se hai pensato al pericolo della tenuta del crick che con il tempo perde un po e quindi fa si che il pianale scende lentamente. Ora se il pianale scende lentamente è un conto se lo fa bruscamente diventa pericoloso, motivo per cui negli altri ponti ci sono dei tubolati che fermano la discesa accidentale.

Vivi la vita
Torna all'inizio della Pagina

igi
Nuovo


Castelnuovo Berardenga - SI
Italy


10 Messaggi
Iscritto dal 2012

Inserito il - 10 ago 2017 :  09:50:47  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Nella prima foto si vede, se la vista non mi inganna, il sistema di sicurezza di cui parli. E' un tubolare con il finale a "T" che va a posizionarsi tra due perni.
Torna all'inizio della Pagina

Frasca50
Nuovo


Gazzada Schianno - VA
Italy


46 Messaggi
Iscritto dal 2017

Inserito il - 10 ago 2017 :  19:49:45  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
ringrazio igi per i complimenti: è così raro al giorno d'oggi che qualcuno ammiri le cose semplici.
confermo la presenza dl blocco di sicurezza: è proprio vero che il cric perde, anche se lentamente (il mio ... adesso). in effetti il cric che ho adottato ha la valvola che mette a scarico l'olio che è difficile da dosare: un giorno o l'altro bisogna che ci metta una mano.
Torna all'inizio della Pagina

uomovouge
Junior ++


Firenze - FI
Italy


Il mio Garage

643 Messaggi
Iscritto dal 2007

Inserito il - 22 gen 2020 :  17:28:45  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Non mi si, aprano le foto El disegno del ponte qualcuno me le può mandare a uomovouge@hotmail.it grazie
Torna all'inizio della Pagina

Admin
Fondatore



Europa - EU
Europa


Il mio Garage

2777 Messaggi
Iscritto dal 2001

Inserito il - 22 gen 2020 :  18:34:20  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Citazione:
Messaggio inserito da uomovouge

Non mi si, aprano le foto El disegno del ponte qualcuno me le può mandare a uomovouge@hotmail.it grazie


https://www.scooterdepoca.com/forum/topic.asp?TOPIC_ID=23062

Prova ora, i link dovrebbero funzionare.
Ciao e buon lavoro

Pierfranco Viviano
Fondatore di Scooterdepoca
Torna all'inizio della Pagina

dl 150
Junior ++


Grassano - MT
Italy


587 Messaggi
Iscritto dal 2010

Inserito il - 25 gen 2020 :  19:01:04  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
salve ragazzi,dopo un po, qualche anno ,che ho realizzato questo progetto ponte,e ringrazio ancora adesso l'ideatore del progetto,il crik non alza piu,che voi sappiate,e possibile sostituire solo la pompa?o si cambia altro?perche il crik lo saldato vicino la struttura
Torna all'inizio della Pagina

Ignazio Campus
Senior


Bareggio - MI
Italy


1398 Messaggi
Iscritto dal 2015

Inserito il - 25 gen 2020 :  19:30:21  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Se la pompa è smontabile si può revisionare non so se c'è come ricambio eventualmente valuta i costi,banalità hai controllato che ci sia l'olio.





ciao.
Torna all'inizio della Pagina

dl 150
Junior ++


Grassano - MT
Italy


587 Messaggi
Iscritto dal 2010

Inserito il - 25 gen 2020 :  21:19:55  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
non ho controllato se manca olio,dove devo guardare?
Torna all'inizio della Pagina

Ignazio Campus
Senior


Bareggio - MI
Italy


1398 Messaggi
Iscritto dal 2015

Inserito il - 26 gen 2020 :  13:09:00  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Generalmente hanno una vite o bulloncino accanto alla vite per abbassare.


ciao.
Torna all'inizio della Pagina

perussu
Master



Sanremo - IM
Italy


4501 Messaggi
Iscritto dal 2008

Inserito il - 27 gen 2020 :  08:18:24  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Sempre per rimanere nelle domande banali, hai forse trovato macchie di olio in terra, dovute a qualche perdita?

A+

***************************
*L I S 125/'65* in fase di restauro conservativo....
*DL 125/'69* appena arrivata in garage!
Torna all'inizio della Pagina

dl 150
Junior ++


Grassano - MT
Italy


587 Messaggi
Iscritto dal 2010

Inserito il - 09 feb 2020 :  18:51:06  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
aggiornamento,ho messo olio e tutto funziona,niente perdite a terra,grazie a tutti per informazione
Torna all'inizio della Pagina

Gico750
Nuovo


Castellammare Di Stabia - NA
Italy


12 Messaggi
Iscritto dal 2021

Inserito il - 05 lug 2021 :  17:37:26  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Salve ragazzi, in tema cavalletto tempo fà realizzi questo supporto per lavorare il motore vespa tutte le cilindrate....mi è stato molto utile sopratutto per i cuscinetti ecc.
https://m.youtube.com/watch?v=2puKoOiVVAo&t=49s



bello saper fare potendolo fare
Torna all'inizio della Pagina

Iso
Moderatore



Rovigo - RO
Italy


17169 Messaggi
Iscritto dal 2003

Inserito il - 05 lug 2021 :  22:42:25  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Ottimo attrezzo per lavorare puliti.

Ciao.
Torna all'inizio della Pagina

perussu
Master



Sanremo - IM
Italy


4501 Messaggi
Iscritto dal 2008

Inserito il - 06 lug 2021 :  08:18:14  Mostra Profilo Rispondi Rispondi Quotando
Bella soluzione per lavorare comodi.

A+

***************************
*L I S 125/'65* in fase di restauro conservativo....
*DL 125/'69* appena arrivata in garage!
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 12  Discussione Discussione Successiva  
Pagina Precedente
   Rispondi
 Versione Stampabile
Vai a:
Scooter d Epoca - Forum © Scooterdepoca.com Go To Top Of Page
Questa pagina è stata generata in 0,17 secondi. Snitz Forums 2000

Powered by Viviano.it, © 1998- 2021 - Tutti i diritti riservati. | Copyright | Termini & Condizioni | Cookies
Sccoterdepoca.com è un sito NOT FOR PROFIT
I marchi citati appartengono ai rispettivi proprietari.

Credits