Scooter d Epoca - Forum

Scooter d Epoca - Forum
Home | Profilo | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Utenti | Il mio Garage | Cerca | FAQ | Policy | RSS

Nel Sito Scooterdepoca.com: Home | Lambretta | Vespa | Ancora Scooter | Restauro | Ricambisti | Targhe
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Scooterdepoca.com
 Scooter Tecnica
 Lambretta 125D 1952 del nonno

Nota: Devi essere registrato per poter inserire un messaggio.
Per registrarti, clicca qui. La Registrazione è semplice e gratuita!

Larghezza finestra:
Nome Utente:
Password:
Modo:
Formato: GrassettoCorsivoSottolineatoBarrato Allinea a  SinistraCentraAllinea a Destra Riga Orizzontale Inserisci linkInserisci Email Inserisci CodiceInserisci CitazioneInserisci Lista
   
Avviso: Prima di utilizzare il Forum ti devi presentare nell'apposita sezione cliccando qui!
Messaggio:

* Il codice HTML è OFF
* Il Codice Forum è ON
Faccine
Felice [:)] Davvero Felice [:D] Caldo [8D] Imbarazzato [:I]
Goloso [:P] Diavoletto [):] Occhiolino [;)] Clown [:o)]
Occhio Nero [B)] Palla Otto [8] Infelice [:(] Compiaciuto [8)]
Scioccato [:0] Arrabbiato [:(!] Morto [xx(] Assonnato [|)]
Bacio [:X] Approvazione [^] Disapprovazione [V] Domanda [?]

   Allega file   Difficolta a ridurre le immagini? Clicca qui!
 Allega video Youtube   Leggi le istruzioni
  Clicca qui per inserire la tua firma nel messaggio.
  Prima di utilizzare il Forum ti devi presentare nell'apposita sezione cliccando qui!

V I S U A L I Z Z A    D I S C U S S I O N E
gamby Posted - 04 ott 2020 : 13:54:04
Buongiorno a tutti!

Dopo avervi già interpellato per qualche questione burocratica, per altro ancora in sospeso poiché sto aspettando risposta dall'ACI per l'estratto cronologico, vi presento la mia Lambretta 125D del 1952.

smontata.jpg


Come vedete dalla foto sopra, la Lambretta è stata rinvenuta parzialmente smontata nel box di mio nonno, il quale aveva iniziato un semi restauro presumibilmente negli anni 90. Purtroppo non c'è nulla di documentato, ma parlando con mio padre sembrerebbe che fosse stato già revisionato il motore.

Quindi, prima di iniziare i lavori "seri", e in attesa del responso dell'estratto cronologico, sto iniziando qualche lavoretto semplice, tra cui un pre-rimontaggio per capire lo stato generale, e un tentativo di avviare il motore. La Lambretta rimontata si presenta così:

montata.jpg


Un bel vedere insomma... Già così, con tutti i difetti e inestetismi dovuti a lavori fatti in qualche modo, la moto si presenta benissimo.

Quindi, primo passaggio e primi problemi, tentare di metterla in moto.
Il primo problema, che per la mia inesperienza sembra insormontabile, è che la candela non fa scintilla, nemmeno cambiata con una nuova.
Sto quindi tentando di smontare il volano, e qui il primo dubbio: ho già chiavo a tubo ed estrattore, ho inondato di lubrificante ma il dado del volano non ne vuole sapere.
Quindi, domande di rito: il dado si smonta svitando in senso orario o antiorario? Inoltre, consigli per tenere fermo il volano senza fare danni?

Grazie fin d'ora per la pazienza e i consigli che mi darete!
20   U L T I M E    R I S P O S T E    (in alto le più recenti)
Belligerante ugo Posted - 16 apr 2024 : 13:49:34
Per il carburatore potrebbe essere una delle guarnizioni si vendono i kit carburatore ciao

belligerante ugo
gamby Posted - 16 apr 2024 : 11:22:27
Si si sicuramente sistemerò quanto prima.

La cosa che un po' mi "spaventa" è il dover smontare di nuovo il mozzo ruota per la perdita d'olio, e capire il perché di quella perdita.

Così come la perdita di benzina dal carburatore, per cui ad oggi non so come agire.
Belligerante ugo Posted - 15 apr 2024 : 20:24:02
Michele sono cose risolvibili ma il mio consiglio e ripararle prima possibile altrimenti i piccoli problemi citati potrebbe diventare grandi ciao

belligerante ugo
perussu Posted - 15 apr 2024 : 19:31:35
Bravo Michele!
Fa piacere sentire buone notizie.

Le magagne che lamenti mi sembrano facilmente risolvibili, dopodiché potrai goderti la tua bella D!



A+

***************************
*L I S 125/'65* in fase di restauro conservativo....
*DL 125/'69* appena arrivata in garage!
gamby Posted - 15 apr 2024 : 16:31:02
Buongiorno a tutti,
vorrei riprendere questa discussione per un qualche aggiornamento.

Dopo parecchi problemi elettici, e dopo aver montato un'accensione elettronica per risolvere in modo definitivo, ho iniziato a fare qualche giro un po' serio.

Nello scorso weekend ho fatto in totale circa 70km nei dintorni di Bergamo, con una capatina in Città Alta (che sicuramente molti di voi conosceranno) comprensivo quindi di un po' di salita. Il tutto con passeggero.

Devo dire che già dopo questi km percorsi sento il motore più libero, più rodato rispetto alle primissime uscite nei dintorni di casa..
Sarà anche questione di carburazione, complice anche il bel tempo, ma dopo questi km e sulla stessa salita in cui le scorse settimane avevo dovuto fermarmi, stavolta sono "quasi" arrivato in cima (senza passeggero stavolta, ma siamo intorno al 25% di pendenza).
Dico quasi perché agli ultimi metri è uscita la marcia e mi sono ritrovato in folle, ma un po' di spinta c'era ancora.
Si tratta di una salita di circa 100mt, ovviamente non farò mai km continuativi di salite di questo tipo, ma la sto prendendo come metro per valutare le prestazioni.

Devo fare ancora qualche sistemazione:

1. regolare la molla che fa da riscontro alla marcia quando inserita, perché così sgrana facilmente.

2. Ho una perdita dal carburatore. Da come si presenta sembrerebbe che lo spillo del galleggiante non chiuda bene, perché trovo bagnato sia il filtro aria sia la zona bicchierino e cicchetto. E lo fa appena spenta, come se l'afflusso non si interrompa correttamente. Galleggiante, spillo e boccola sono nuovi, dovrò indagare meglio

3. La sella passeggero affondando va a toccare la ruota di scorta, e la pelle di sella e copriruota si graffiano. Ho provato a stringere la molla sotto sella ma non cambia nulla, diventa solo più scomoda perché assorbe meno le vibrazioni, ma affonda allo stesso modo. Dovrò probabilmente spessorare il portaruota per allontanare leggermente la ruota dalla sella.

4. Ho una leggerissima perdita d'olio sulla ruota posteriore. E' veramente cosa da poco, trovo delle strisciate sul mozzo dovute alla forza centrifuga, dopo un po' di km, ma si tratta veramente di tracce. Vedrò di sistemare alla prima occasione, probabilmente il paraolio non fa bene il suo lavoro.

5. Si è spezzata l'asta dello specchietto! E io che sono stato a comprarne uno omologato, con asta sufficientemente lunga e specchio non minuscolo per una buona visibilità, e invece le vibrazioni hanno letteralmente spezzato la parte filettata dell'asta (che a dirla tutta è di qualità infima).
Per ora lo ho fascettato a una vecchia asta trovata fra i cimeli di mio nonno, e mi procurerò uno specchio un po' più resistente.

Dopotutto mi sembrano tutte cose accettabili per un restauro del genere, avrò ancora un po' da lavorarci ma nel complesso sono molto soddisfatto del risultato!
perussu Posted - 31 dic 2023 : 20:25:29
Quoto che la ri-magnetizzazione del volano dia nuova vita all'impianto elettrico ed in generale al funzionamento e rendimento del motore.

Comunque se fai la miscela con un buon olio e usi una percentuale piuttosto bassa (2,5/3%), puoi avvicinare l'elettrodo della candela a 0,30/0,35, facilitando la scintilla.
Non ti aspettare miracoli, ma a volte aiuta.....

A+

***************************
*L I S 125/'65* in fase di restauro conservativo....
*DL 125/'69* appena arrivata in garage!
Iso Posted - 31 dic 2023 : 18:15:13
Citazione:
Messaggio inserito da gamby

...
Ad intuito mi verrebbe da dire che una rimagnetizzazione al volano male non farebbe... Cosa ne pensate?



Già, dopo 70 anni ci sta.
Accertati comunque prima che la distanza delle puntine sia corretta e il condensatore sia efficiente.
Dopo non ti resta altro che magnetizzare.

Ciao.
Belligerante ugo Posted - 31 dic 2023 : 10:45:01
Non sarebbe male rimagnetizzare il volano il molti casi il problema è proprio quello ciao

belligerante ugo
gamby Posted - 29 dic 2023 : 11:09:00
Oggi altro giro, un po' più impegnativo con qualche salita...

A parte il fatto che continuo ad avere l'impressione che manchi qualcosa, ho scoperto che se accendo i fari la moto inizia a borbottare, quindi torna il sospetto di qualche problema elettrico.
Ad intuito mi verrebbe da dire che una rimagnetizzazione al volano male non farebbe... Cosa ne pensate?
perussu Posted - 28 dic 2023 : 21:29:51
Molto bene!

A+

***************************
*L I S 125/'65* in fase di restauro conservativo....
*DL 125/'69* appena arrivata in garage!
gamby Posted - 28 dic 2023 : 14:29:39
Confermo, era un problema di carburazione...
Ho abbassato lo spillo sulla prima delle tre tacche, ora molto meglio.
È ora di partire con qualche mini-giro un po' più impegnativo.
gamby Posted - 21 dic 2023 : 09:17:01
Citazione:
Messaggio inserito da Lorenzo

Per i problemi che descrivi a caldo e a freddo credo tu abbia un problema di carburazione.
ciao



Beh effettivamente può essere, dato il cambio di temperatura che c'è stato nelle ultime settimane...
Durante le ferie di Natale ci gioco ancora un po'.
Lorenzo Posted - 19 dic 2023 : 10:46:02
Per i problemi che descrivi a caldo e a freddo credo tu abbia un problema di carburazione.
ciao
gamby Posted - 18 dic 2023 : 14:37:57
Citazione:
Messaggio inserito da Belligerante ugo

Michele non dimenticarti che la tua Lambretta è una cardanica, ma se vuoi oggi vendono un kit per la tua 125D che lo trovi dai ricambisti Casa Lambretta trovi anche la marmitta il carburatore l'accensione elettronica ecc. tutto questo per migliorare le prestazioni della tua 125D,sta a te decidere che vuoi fare ciao

belligerante ugo



Ehhhh... Ho visto che ci sono parecchie modifiche possibili...
Valuterò con la bella stagione in base all'uso che ne farò, perché se mi limitassi al giretto in paese o poco più non mi metto nemmeno a ragionarci, ma se volessi fare qualche raduno probabilmente dovrei lavorarci un po', anche solo per aumentare l'affidabilità.

Dico così perché ieri, giusto per farla girare un po', ho fatto un paio di km in paese e ho avuto ancora qualche problema: a freddo tende ad "affogare" aprendo il gas, cosa che mi è già capitata il mese scorso e pensavo di aver risolto dopo avewr trovato le viti della testa lente, e a caldo un certo singhiozzare a bassi regimi, come se perdesse scoppi.

Ci ragiono un po'... Qualche leggera modifica preservando i pezzi originali (e senza mettere a repentaglio la trasmissione) la potrei fare man mano.

Che poi non escludo che, soldi premettendo, potrei cercare una 125 stradale da affiancare alla Lambretta, dato che con poche migliaia di euro si trovano dei mezzi veramente carini.
Ste71 Posted - 15 dic 2023 : 09:59:06
Forse ci si dimentica dei molteplici record di velocità ottenuti dalla Innocenti nel 1949 sull'allora autostrada Roma-Ostia e nel 1950 sulla pista di Monthléry da Umberto Masetti ed altri con una 125A.
Per la prova di Roma lo scooter fu modificato poco nel telaio e nel gruppo motore-trasmissione (compressione più elevata, lavorati luci e travasi, carburatore maggiorato); per la prova di Monthléry, invece, si aggiunse una vistosa carenatura con cupolino stile aeronautico, ruote maggiorate da 12, motore basculante e l'utilizzo di benzina a 100 ottani al 10%, ma sempre con un regime massimo di circa 5300 giri/min).
Sintomo del fatto che in quegli anni, se avesse voluto, la Innocenti avrebbero potuto ottenere e commercializzare motori più performanti.


Stefano
Lorenzo Posted - 14 dic 2023 : 09:29:41
Citazione:
Messaggio inserito da gamby



............... ma ho avuto l'occasione nel frattempo di provare una vespa 125 anno 1962 ed è veramente un altro mondo, molto pronta in ripresa anche in seconda e terza marcia, e in salita non sembra neanche sforzare, dove con la mia 125D invece anche in prima in alcuni tratti arranca un po'.





Credo tu debba rassegnarti ad un motore che è nato fiacco e la cui potenza è largamente penalizzata dal cardanico. Ho anch'io una vespa 125 che, se paragonata alla lambretta, sembra un missile. Ai tempi, come noto, la Piaggio favoriva la semplicità del mezzo (telaio e motore) mentre Innocenti ricercava soluzioni ingegneristiche raffinate che non andavano d'accordo con le prestazioni.
Ovviamente questo è il mio parere.

perussu Posted - 13 dic 2023 : 22:12:38

Ricordo che mio padre, classe 1931, mi raccontava di modifiche improbabili ed elaborazioni esasperate, che sovente avevano conseguenze disastrose per quei poveri motori progettati per durare a lungo girando a ritmi lenti.

Penso che noi siamo fortunati ad avere ancora a disposizione qualche scooter di 60 o 70 anni fa e allo stesso tempo dei ricambi e accessori prodotti con la tecnologia attuale.
Materiali pregiati, olii eccezionali, accessori elettrici ed elettronici affidabilissimi....ci permettono di tirare fuori prestazioni dai vecchi motori che all'epoca neanche si sognavano!

Cosa ne pensate?

A+

***************************
*L I S 125/'65* in fase di restauro conservativo....
*DL 125/'69* appena arrivata in garage!
Belligerante ugo Posted - 13 dic 2023 : 20:54:04
Michele non dimenticarti che la tua Lambretta è una cardanica, ma se vuoi oggi vendono un kit per la tua 125D che lo trovi dai ricambisti Casa Lambretta trovi anche la marmitta il carburatore l'accensione elettronica ecc. tutto questo per migliorare le prestazioni della tua 125D,sta a te decidere che vuoi fare ciao

belligerante ugo
alduti Posted - 13 dic 2023 : 20:39:17
Ciao calcola che dieci anni a quei tempi si facevano grandi progressi, devi paragonarla a una faro basso del 52, he.

Troppo belli glì anni 60-70.
gamby Posted - 13 dic 2023 : 17:30:26
Buonasera a tutti,
torno dopo qualche settimana e qualche altro km percorso.

Il problema al cambio non sembra essersi presentato nuovamente. Probabilmente anche da parte mia ho preso un attimo più dimestichezza con il "gioco" rimasto sulla manopola, che inevitabilmente si muove un po' sotto le mani.

L'impressione ad oggi è che la moto vada bene, ma il dubbio che manchi ancora qualcosina a livello di prestazioni rimane. Intendiamoci, non va male e non mi aspettavo chissà cosa, ma ho avuto l'occasione nel frattempo di provare una vespa 125 anno 1962 ed è veramente un altro mondo, molto pronta in ripresa anche in seconda e terza marcia, e in salita non sembra neanche sforzare, dove con la mia 125D invece anche in prima in alcuni tratti arranca un po'.

E' anche vero che, date le temperature e il rodaggio in corso, non ho mai spinto al limite, né per ripresa né per velocità.

Purtroppo non ho riferimenti con moto di pari età e potenza, quindi magari sbaglio le mie aspettative.
Chiedo a voi: cosa riuscite a fare con una 125D?

P.S. In ogni caso la mia preferenza va alla Lambretta per comodità e "bilanciatura" dei pesi

Scooter d Epoca - Forum © Scooterdepoca.com Go To Top Of Page
Questa pagina è stata generata in 0,13 secondi. Snitz Forums 2000

Powered by Viviano.it, © 1998- 2024 - Tutti i diritti riservati. | Copyright | Termini & Condizioni | Cookies
Scooterdepoca.com è un sito NOT FOR PROFIT
I marchi citati appartengono ai rispettivi proprietari.

Credits