Scooter d Epoca - Forum

Scooter d Epoca - Forum
Home | Profilo | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Utenti | Il mio Garage | Cerca | FAQ | Policy | RSS

Nel Sito Scooterdepoca.com: Home | Lambretta | Vespa | Ancora Scooter | Restauro | Ricambisti | Targhe
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Scooterdepoca.com
 Scooter Tecnica
 Lambretta 125 D 1952

Nota: Devi essere registrato per poter inserire un messaggio.
Per registrarti, clicca qui. La Registrazione è semplice e gratuita!

Larghezza finestra:
Nome Utente:
Password:
Modo:
Formato: GrassettoCorsivoSottolineatoBarrato Allinea a  SinistraCentraAllinea a Destra Riga Orizzontale Inserisci linkInserisci Email Inserisci CodiceInserisci CitazioneInserisci Lista
   
Avviso: Prima di utilizzare il Forum ti devi presentare nell'apposita sezione cliccando qui!
Messaggio:

* Il codice HTML è OFF
* Il Codice Forum è ON
Faccine
Felice [:)] Davvero Felice [:D] Caldo [8D] Imbarazzato [:I]
Goloso [:P] Diavoletto [):] Occhiolino [;)] Clown [:o)]
Occhio Nero [B)] Palla Otto [8] Infelice [:(] Compiaciuto [8)]
Scioccato [:0] Arrabbiato [:(!] Morto [xx(] Assonnato [|)]
Bacio [:X] Approvazione [^] Disapprovazione [V] Domanda [?]

   Allega file   Difficolta a ridurre le immagini? Clicca qui!
 Allega video Youtube   Leggi le istruzioni
  Clicca qui per inserire la tua firma nel messaggio.
  Prima di utilizzare il Forum ti devi presentare nell'apposita sezione cliccando qui!

V I S U A L I Z Z A    D I S C U S S I O N E
mizar Posted - 26 dic 2021 : 16:19:51
Buongiorno.
Come ho scritto nella presentazione, sto ritirando una Lambretta 125D del 1952 appartenuta ad un parente e sempre restata in famiglia, per cui la storia del mezzo è assolutamente conosciuta, tanto che il documento di circolazione è ancora quello originale come la targa e anche l'intestazione è quella del primo proprietario ovviamente deceduto.
La particolarità del mezzo è che, essendo l'acquirente all'epoca dell'acquisto un concessionario rivenditore dell'Innocenti, chiese ed ottenne per motivi pubblicitari e per rendere il mezzo più appariscente, che lo stesso gli venisse fornito di colore rosso, come il mezzo è tutt'oggi essendo conservato.
Qualcuno ha notizia di altri casi analoghi e di come comportarsi?

20   U L T I M E    R I S P O S T E    (in alto le più recenti)
mizar Posted - 10 gen 2022 : 22:57:55
Grazie ancora a tutti, sono più di 50 anni che viaggio su due ruote ma non mi sono mai avvicinato al mondo delle moto storiche. Già che ci sono magari vedo anche per la Suzuki Katana 1100 dell'80 che ho in garage.
Belligerante ugo Posted - 10 gen 2022 : 20:27:54
Attilio sono sicuro che se il colore è dell'epoca come ti ha detto anche Tessera riuscirai ad avere il CRS,comunque se riesci metti qualche foto ravvicinata della Lambretta come già richiesto ciao
Citazione:
Messaggio inserito da mizar

Sentito responsabili ASI come da voi suggerito.
Mi dicono che è impossibile che Innocenti abbia prodotto la Lambretta in una colorazione fuori catalogo, ciò per le caratteristiche delle catene di montaggio all'epoca. Per cui è stata riverniciata, magari da nuova, ma non in fabbrica. Peraltro essendo una riverniciatura oramai storica ASI la potrebbe accettare così com'è.
Farò qualche foto e poi le inoltrerò ad ASI per un primo esame.



belligerante ugo
NaO Posted - 10 gen 2022 : 17:41:57
Ciao Attilio, se ne puoi condividere qualcuna sul forum...ci farebbe piacere
Grazie
mizar Posted - 10 gen 2022 : 14:18:04
Sentito responsabili ASI come da voi suggerito.
Mi dicono che è impossibile che Innocenti abbia prodotto la Lambretta in una colorazione fuori catalogo, ciò per le caratteristiche delle catene di montaggio all'epoca. Per cui è stata riverniciata, magari da nuova, ma non in fabbrica. Peraltro essendo una riverniciatura oramai storica ASI la potrebbe accettare così com'è.
Farò qualche foto e poi le inoltrerò ad ASI per un primo esame.
Raffa1975 Posted - 09 gen 2022 : 19:07:26
Certo, come ho risposto alla sua prima domanda.

CiaoRaffa1975.
Lorenzo Posted - 09 gen 2022 : 17:24:45
Citazione:
Messaggio inserito da mizar

Domani sentirò Vittorio Tessera, fino a ieri assente per ferie.
Il responsabile del registro storico FMI mi ha già detto che senza una prova tangibile della colorazione anomala ma dall'origine la strada è sbarrata.
Vedrò che fare dopo aver sentito lui.
Intanto ringrazio tutti per l'assistenza che mi state fornendo.



Sono d'accordo con Mauro nel consigliarti di rivolgerti all'ASI dove sono più ragionevoli e meno altezzosi rispetto FMI. Tra l'altro da Vittorio Tessera lavora Mario Negri (suo dipendente) che è anche commissario ASI e di Lambrette ne sà più di chiunque altro.
Rivolgerti a lui potrebbe esserti di grande aiuto per proseguire la pratica ASI.
Meglio ancora potresti farti un giro da Tessera e parlare direttamente con lui o con Mario. Tutto sommato non hai tanta strada da fare.

Dimenticavo: sarebbe opportuno che tu fornisca almeno qualche foto altrimenti il commissario non è in grado di giudicare se ci sono probabilità di iscriverla al registro storico

Ciao
mizar Posted - 09 gen 2022 : 15:53:20
Domani sentirò Vittorio Tessera, fino a ieri assente per ferie.
Il responsabile del registro storico FMI mi ha già detto che senza una prova tangibile della colorazione anomala ma dall'origine la strada è sbarrata.
Vedrò che fare dopo aver sentito lui.
Intanto ringrazio tutti per l'assistenza che mi state fornendo.
Mauro Galli Posted - 09 gen 2022 : 11:05:33
Buongiorno Attilio,
mi permetto di esprimere un parere relativamente la tua Lambretta.
Non modificarne il colore in alcun caso! Anche se questo pregiudicherà la possibilità di rimetterla in strada! Conserva l'oggetto così com'è nella sua livrea originaria! A seguire scrivo alcune note che non sono solo discorsi "da bar", ma situazioni reali con cui oggi, a torto o ragione, ci si deve confrontare.

L'imbuto delle regole attraverso cui passare per rimettere un mezzo in strada oggi è molto stretto e (a mio parere) si stringerà ancora. Adesso è quasi impossibile rimettere in circolazione un mezzo conservato in stato d'uso se non è pressoché perfetto come fosse stato conservato dentro un vaso di vetro! Si sta così "obbligando" a restaurare mezzi che (sempre a mio parere) perderanno le loro caratteristiche di originalità storica, seppur visivamente più brutti rispetto ad un restaurato. Alla tua Lambretta si aggiunge anche la variante del colore. Sinceramente non credo sia alla portata del singolo appassionato ottenere in autonomia il riconoscimento di originalità di un mezzo "fuori ordinanza"; devi affidarti al un Club di veicoli storici. Per il tuo caso specifico non mi rivolgerei alla FMI; sono qualificatissimi ed esperti, ma forse non sortiresti (sempre a mio parere) risultati. Cosa diversa tramite ASI, seppur non facile, perché hanno più livelli di valutazione del mezzo. In merito dai un occhiata a pagina 6 del pdf ASI di cui ti giro il link:
https://www.asifed.it/wp-content/uploads/2021/03/Norme-Attuative-CRS-approvato-CF-11-03-2021.pdf
Intanto il mezzo verrebbe preventivamente visionato dal Commissario Tecnico del Club al quale sei iscritto, il quale, dopo le opportune verifiche si occuperebbe di inoltrare la domanda di CRS con richiesta di certificazione che quella sia la verniciatura d'origine della Lambretta seppur NON una tinta originale! Ovviamente avendo la documentazione dell'epoca sarebbe più facile, ma tentare non nuoce... anzi, mi permetterei di consigliare di andare ad informarti presso un Club ASI vicino casa tua. Vedrai che la cosa Ti diverrà più chiara. Poi, probabilmente, potrà essere che chi esprimerà il parere in tal senso, tramite ASI alla tua domanda, sarà Vittorio Tessera.

...e per ultimo le esperienze personali. Anni fa un mio amico aveva una bellissima 125D, verniciata fin dall'origine in azzurro metallizzato, (tinta della 125B) da rimettere in strada (solo targa, radiata d'ufficio) e non ci furono ragioni! Dovette riverniciarla verde per poter ottenere i documenti necessari a rimetterla in strada! Nessuno pensò allora di cercare di percorrere la strada, per tentare di ottenere una/la certificazione, che quel mezzo specifico fosse così, e NON che l'azzurro metallizzato fosse una "tinta delle originali" per quel modello! Il mio amico si rammarica ancora oggi della sciocchezza che commise riverniciando la Lambretta!
E ancora... un altro amico ha una/la 125D, anche questa azzurra metallizzata, appartenuta a sua mamma. La mamma era medico ed usava il mezzo per gli spostamenti necessari al suo lavoro. La lambretta è conservata, ferma da anni, in stato d'uso in cui era, coi documenti, radiata d'ufficio. Bellissima con il blasone della vita e delle vicissitudini trascorse!!! Conservata e sfiorita = non iscrivibile nei registri storici. Tinta sua originale, ma fuori ordinanza = ulteriore scoglio. Morale... così è e così rimane e non verrà alterata in alcun modo per non rovinarne l'originalità, seppur sia visivamente coi suoi acciacchi, seppur non avrà il/un nulla osta di originalità, seppur non potrà circolare.
Scelta, da amante del conservato (storico) originale, che condivido in pieno!


Mauro Galli
World Lambretta Club
mizar Posted - 09 gen 2022 : 09:46:53
Citazione:
Messaggio inserito da NaO

Ciao Attilio, domanda banale...ma nei documenti che hai a disposizione non è riportato il colore o una nota riferita ad esso?
Ciao... e spero tu possa lasciarla così com'è nata..


Purtroppo finora non ho trovato nulla di valido. Devo provareancora alcune ricerche, ma la vedo durissima.
Belligerante ugo Posted - 09 gen 2022 : 09:40:27
Sono daccordo con te Enrico ed infatti ho detto dall'inizio ad Attilio di chiamare Vittorio Tessera che di sicuro darà il parere favorevole per il CRS specialmente se come dice Attilio la vernice è la sua Originaria ciao

belligerante ugo
wanvaiden Posted - 09 gen 2022 : 00:51:03
Citazione:
Messaggio inserito da mizar

Sto seguendo. Ma pare che ci voglia un documento "ufficiale". E per documento ufficiale intendono o la fattura originale (figurarsi dal 1952, bisognerebbe che uno l'avesse comprata per farne un oggetto da museo) o un documento della casa che attesti che era rossa dall'origine, ma la casa non c'è più.
Sono ben certo dell'originalità della tinta, ma ho chiesto anche se la perizia di un carrozziere potesse andar bene ma mi han risposto picche. Per cui, per poterla reimmatricolare con la targa originale dovrò dipingerla con una tinta ufficiale che non è mai stata sua...
Devo ancora sentire l'esperto di Casa Lambretta, è l'ultima speranza!



scusa ma chi ti ha risposto picche! f.m.i? tempo indietro a.s.i "riconosceva" il mezzo anche con tinte non originali! un carrozziere non può certificare nulla che abbia ufficialità,però puo capire senza dubbio se è una verniciatura originale!invece una perizia giurata da parte di un perito abilitato è incontestabile anche in un tribunale! ma la prima cosa da fare è parlare con Tessera! rifiutati di cambiare colore se quello che dici è vero! ricorda che la mctc non oppone veti ad un cambio colore,quindi anche certi "esperti" dovranno farsene una ragione...
Iso Posted - 08 gen 2022 : 11:47:55
Mai visto documenti di moto dove viene riportato questo dato.
Secondo me avresti bisogno che qualcuno che ne abbia autorevolezza certifichi che il colore è di prima verniciatura.

Mio consiglio è di contattare prima l'esaminatore FMI (se intendi utilizzare FMI) della tua zona:
éer il Piemonte sono:
BONGIOVANNI Salvatore
cell. 335 7899368 (dal lunedì e venerdì 17:00 – 20:00)
e-mail: salvatore.bongiovanni@federmoto.it
RABAGLIATI Pierangelo
cell. 339 5266402 (dal lunedì al venerdì 9:00 – 12:00 / 14:30 – 19:00)
e-mail: pierangelo.rabagliati@federmoto.it

Se intendi utilizzare ASI, credo si debba passare attraverso il club affilliato:
all'interno hanno un delegato per la gestione dell'iter di iscrizione veicolo.
Questo è quello di Alessandria:
https://www.asifed.it/club/veteran-car-club-pietro-bordino/

In ogni modo attraverso il delegato ASI/FMI sentire se possono loro verifiacare la tua Lambretta previo visione del mezzo, oppure se accetterebbero una dichiarazione rilasciato da esperto riconosciuto come potrebbe essere Vittorio Tessera o altro da loro stessi suggerito.
Sia ASI che FMI hanno un esperto di marca o un registro di storico di marca che consultano di volta in volta per verifiche puntuali e controversie.
In base a quello che ti viene risposto dall'uno o dall'altro ente certificatore ti muovi.

Noi qui del forum non abbiamo autorità di certificare nulla, possiamo solo esprimere meri pareri personali in base alle tue affermazioni.

Ciao.
mizar Posted - 08 gen 2022 : 11:25:46
Citazione:
Messaggio inserito da NaO

Ciao Attilio, domanda banale...ma nei documenti che hai a disposizione non è riportato il colore o una nota riferita ad esso?
Ciao... e spero tu possa lasciarla così com'è nata..


Purtroppo no.
NaO Posted - 07 gen 2022 : 18:32:34
Ciao Attilio, domanda banale...ma nei documenti che hai a disposizione non è riportato il colore o una nota riferita ad esso?
Ciao... e spero tu possa lasciarla così com'è nata..
mizar Posted - 07 gen 2022 : 18:14:29
Sto seguendo. Ma pare che ci voglia un documento "ufficiale". E per documento ufficiale intendono o la fattura originale (figurarsi dal 1952, bisognerebbe che uno l'avesse comprata per farne un oggetto da museo) o un documento della casa che attesti che era rossa dall'origine, ma la casa non c'è più.
Sono ben certo dell'originalità della tinta, ma ho chiesto anche se la perizia di un carrozziere potesse andar bene ma mi han risposto picche. Per cui, per poterla reimmatricolare con la targa originale dovrò dipingerla con una tinta ufficiale che non è mai stata sua...
Devo ancora sentire l'esperto di Casa Lambretta, è l'ultima speranza!
faferoso Posted - 05 gen 2022 : 14:50:54
Citazione:
Messaggio inserito da mizar

Citazione:
Messaggio inserito da Ignazio Campus

Ciao Attilio,per quanto riguarda il colore della lambretta è una tua curiosità sapere la storia su come mai è rossa o per un discorso per poterla mettere in strada?
a livello documenti la lambretta è ancora in vita oppure radiata?
se puoi posta qualche foto.



ciao.


Grazie per l'attenzione, Ignazio.
Vorrei rimettere la Lambretta su strada, per cui mi sono già informato e la vecchia signora è radiata, ma ho la targa e tutti i documenti necessari. Quanto al fatto che sia rossa (il colore è l'8020, quindi rosso scuro) la storia del mezzo la conosco benissimo: l'acquirente originario era uno zio di mia moglie che aveva una piccola concessionaria della Lambretta. Chiese espressamente gliene venisse fornita una rossa perchè era secondo lui più accattivante per poterla esporre in negozio e così gli fu fornita. il mezzo è restato in circolazione fino al 1958 e poi tenuto in garage, per cui ha ancora la propria vernice che non è mai stata ritoccata ne rifatta, anche se avrebbe bisogno di una ripulita veramente accurata e approfondita. Non posso mettere foto perchè è ancora nel garage di mio cugino, dato che l'originario proprietario è mancato da quasi trent'anni.



Quindi è una 125D del 1952 con la colorazione (fatta su richiesta) della (A)125m?

Sono curioso....tienici aggiornati sulla faccenda...

Buona fortuna

Fabio
mizar Posted - 04 gen 2022 : 18:21:02
Citazione:
Messaggio inserito da Belligerante ugo

Scusa Attilio ma hai provato a chiamare Vittorio Tessera solo lui ti potrà consigliare e darti una mano per poterla mettere su strada di nuovo ripeto chiamalo prima di muoverti perchè altrimenti non essendo il suo colore originale non credo che A.S.I. o F.M.I. ti facciano il C.R.S.(certificato rilevanza storica) ciao

belligerante ugo


Ti ringrazio per l'attenzione, seguirò senz'altro il tuo consiglio, al momento è in ferie fino a lunedì.
Belligerante ugo Posted - 03 gen 2022 : 13:19:24
Scusa Attilio ma hai provato a chiamare Vittorio Tessera solo lui ti potrà consigliare e darti una mano per poterla mettere su strada di nuovo ripeto chiamalo prima di muoverti perchè altrimenti non essendo il suo colore originale non credo che A.S.I. o F.M.I. ti facciano il C.R.S.(certificato rilevanza storica) ciao

belligerante ugo
mizar Posted - 02 gen 2022 : 11:51:37
Citazione:
Messaggio inserito da Ignazio Campus

Ciao Attilio,per quanto riguarda il colore della lambretta è una tua curiosità sapere la storia su come mai è rossa o per un discorso per poterla mettere in strada?
a livello documenti la lambretta è ancora in vita oppure radiata?
se puoi posta qualche foto.



ciao.


Grazie per l'attenzione, Ignazio.
Vorrei rimettere la Lambretta su strada, per cui mi sono già informato e la vecchia signora è radiata, ma ho la targa e tutti i documenti necessari. Quanto al fatto che sia rossa (il colore è l'8020, quindi rosso scuro) la storia del mezzo la conosco benissimo: l'acquirente originario era uno zio di mia moglie che aveva una piccola concessionaria della Lambretta. Chiese espressamente gliene venisse fornita una rossa perchè era secondo lui più accattivante per poterla esporre in negozio e così gli fu fornita. il mezzo è restato in circolazione fino al 1958 e poi tenuto in garage, per cui ha ancora la propria vernice che non è mai stata ritoccata ne rifatta, anche se avrebbe bisogno di una ripulita veramente accurata e approfondita. Non posso mettere foto perchè è ancora nel garage di mio cugino, dato che l'originario proprietario è mancato da quasi trent'anni.
Ignazio Campus Posted - 30 dic 2021 : 21:13:23
Ciao Attilio,per quanto riguarda il colore della lambretta è una tua curiosità sapere la storia su come mai è rossa o per un discorso per poterla mettere in strada?
a livello documenti la lambretta è ancora in vita oppure radiata?
se puoi posta qualche foto.



ciao.

Scooter d Epoca - Forum © Scooterdepoca.com Go To Top Of Page
Questa pagina è stata generata in 0,18 secondi. Snitz Forums 2000

Powered by Viviano.it, © 1998- 2022 - Tutti i diritti riservati. | Copyright | Termini & Condizioni | Cookies
Scooterdepoca.com è un sito NOT FOR PROFIT
I marchi citati appartengono ai rispettivi proprietari.

Credits